Tutti giù per terra!

Anche con questo libro, cioè “Non buttiamoci giù”, Nick Hornby ci mette di fronte a delle questioni della vita, questioni che affrontiamo tutti i giorni, in modo molto semplice, dandoci anche la possibilità di riflettere. La storia è molto semplice: i quattro protagonisti si incontrano la notte di capodanno su un tetto tristemente famoso.

Tutti loro sono lì per buttarsi giù e mettere fine alle sofferenze alle quali le loro vite li hanno sottoposti. Cosa succede quando incontri altri aspiranti suicidi che hanno scelto il tuo stesso posto per suicidarsi? Se non sei proprio un orso asociale, ovviamente finisci a scambiarci qualche parola e a farti spiegare i motivi della loro decisione. Si instaura così un confronto: ognuno con la propria storia, quindi coi propri problemi. Ognuno ha la possibilità di vedere se il proprio problema è serio oppure si può sopportare, venire a patti con lui e andare avanti. La trovata migliore, che rende il libro leggibilissimo a qualsiasi età,  a  partire dall’adolescenza ovviamente, è che i quattro protagonisti hanno età diverse e quindi ogni persona, a seconda di quale sia il momento della sua vita, può vedere rispecchiati nei problemi di uno dei protagonisti i propri. Ecco allora che si apre un ampio spazio alla riflessione, perché attraverso le storie dei protagonisti, il lettore può cominciare ad interrogarsi a proposito delle questioni della propria vita, a rendersi conto che ci sono altri problemi, diversi dai propri, e magari ben più gravi. Ogni lettore può rendersi conto che finché si è vivi i problemi posso essere sopportati, perché basta solo individuare cosa conta veramente nella nostra vita e per cosa continuare a vivere.

Non c’è buonismo, né banalità. Ogni problema è relativo all’età che ha il personaggio. Ognuno di loro ci parla in prima persona e con un linguaggio più o meno forbito, perché Hornby è attento  che anche le parole dei personaggi rispecchino la loro storia, l loro educazione, la loro preparazione, ci fa vivere la sua esperienza.. e ci insegna che si possono trovare degli amici dove meno ce lo si aspetta! Il tutto ovviamente è condito con ironia.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...