Pretty Little Liars presenta: Il Signore delle Mosche

Ho sempre sentito parare del libro Il Signore delle Mosche.. ma ero piccolo quando mia madre mi diceva “leggilo, leggilo”! Ma anche adolecente, non è che le “mosche” facciano molta presa su un animo gentile e sensibile! Vi pare? E poi se vi propongono un libro, almeno volete sapere il perché dovreste leggerlo. Non vi basta la parola “leggilo”! Non volete sapere il motivo per cui dovreste farlo? Se mi è piaciuto tantissimo un libro fantasy, perché lo trovo bello bellissimo, non lo vado certo a proporre a quella persona a cui non può fregare di meno del genere fantasy! O no? Se mi dicono di leggere un libro, vorrei anche mi dicessero il motivo per il quale dovrei farlo. Insomma, un po’ di curiosità si deve suscitare. Così ho continuato per anni e anni della mia vita a procedere nella mia ignoranza, fino a quando non ho visto questa scena.

Dopo questa visione, mi sono detto “cavoli… questo libro deve essere proprio famoso. Ma davvero la storia di queste quattro si può identificare con la storia dei tizi del romanzo? Perché la tipa dice di sentirsi come loro? Se la sta tirando o c’è un fondo di verità?”. Dopo questa serie di domande, ecco arrivare la voglia di leggere il libro. Cerca qualche informazione base, scopri che l’autore ha visnto un nobel, scopri che antropologicamente parlando il romanzo sembra molto interessante e allora la decisione: “appena lo trovo, lo compro e me lo leggo”. Di cosa tratta il libro? Un gruppo di ragazzi cade, precipitando da un aereo, su un’isola deserta. Riusciranno a costruire una società civile? Se sì, questa avrà qualcosa in comune con i totalitarismi? Ma l’umanità civilizzata sopravviverà alle difficoltà, oppure i ragazzi regrediranno ad uno stadio più primitivo? Tutte domande alle quali il romanzo cerca di rispondere, indagando di come l’uomo risponda a certe situazioni. Forse sono finiti i bei tempi dell’eroe borghese settecentesco, vedi Robinson Crusoe, che riesce ad imporre la propria superiorità! Ormai all’epoca in cui è scritto il romanzo, metà del Novecento, la psicologia e la psicanalisi avanzano, le guerre mondiali ci sono state, abbiamo avuto produzioni letterarie come l’Ulisse di Joyce.. insomma, l’eroe settecentesco ormai è un ricordo lontano.

E poi un’ultima domanda: cosa c’entra Pretty Little Liars con Il Signore delle Mosche?

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...